Lorenzo Musetti cade con Tsitsipas. Roma perde il suo ultimo italiano

Musetti Tsitsipas
Musetti Tsitsipas

In una notte romana carica di suspense, Stefanos Tsitsipas elimina Lorenzo Musetti (7-5, 7-5) all’Atp Roma 1000. Il tennista greco affronter√† ora nei quarti di finale il croato Borna Coric, che ha sconfitto l’ungherese Maroszan, colui che aveva sorprendentemente estromesso il numero uno del mondo, Carlos Alcaraz.

Nonostante l’orario notturno, 6.000 tifosi hanno coperto d’amore il Centrale per Musetti. La partita, prevista inizialmente allle 20:30, √® iniziata poco prima della mezzanotte, a causa del quarto di finale femminile tra la russa Kalinina e la brasiliana Haddad-Maia.

Con le sconfitte precedenti di Sonego e Sinner, Musetti era l’ultimo rappresentante italiano nel torneo, e Roma sperava di tenerlo ancora in gara. Tuttavia, Tsitsipas era deciso a dimostrare il suo valore.

Tsitsipas ha cominciato il match in modo dominante, mantenendo il suo servizio come un voto da onorare. Musetti ha cercato di reagire, ma il greco ha continuato a martellare il suo diritto con la sicurezza di un campione predestinato. Nonostante la resistenza di Musetti, Tsitsipas ha chiuso il primo set a suo favore.

Il secondo set ha avuto un inizio promettente per Musetti, che ha subito ottenuto il break. Tuttavia, Tsitsipas ha mantenuto la calma e ha continuato a costruire i suoi punti con pazienza. Un contro-break ha ribaltato l’inerzia della partita a favore di Tsitsipas.

Nonostante l’intensa pressione, Musetti ha continuato a combattere, salvando quattro match point e portando il punteggio a 5-5. Tuttavia, un doppio fallo in un momento cruciale ha aperto la strada a Tsitsipas, che ha chiuso la partita con un potente rovescio.

Tsitsipas ha dimostrato di essere un atleta di livello superiore, sia fisicamente che mentalmente. Musetti, nonostante la sconfitta, ha dimostrato di non essere lontano dal livello del potente numero 5 del mondo.

Lascia il primo commento

Rispondi