Psicodramma Matteo Berrettini, ma infine è urlo di gioia: battuto Cerundolo

Panatta Berrettini Sinner
Matteo Berrettini

Matteo Berrettini sale sull’altalena dello psicodramma ma ne scende con un successo in tre set su Francisco Cerundolo. 57 76 64 il finale. Ora Holger Rune, re di Bercy, negli ottavi di finale dell’Atp Montecarlo 1000. Il tutto nel giorno del suo 27esimo compleanno.

Una gara, come detto, folle. Matteo parte 5-0, poi concede un parziale di 7-0 e perde il primo set. Un colpo pesante, che diventa drammatico in questa complessa prima metà di 2023.

Il romano ha però il carattere per non scendere dal treno, sopratutto in un secondo set dove Cerundolo, che a dire il vero aveva approcciato malissimo il match, non concede nulla di nulla al servizio.

Rimediando ad un paio di inconvenienti nel suo turno Berrettini arriva al tie-break, dove probabilmente regala la prestazione singola più importante della sua stagione. 7-1 il finale.

Cerundolo inizia a traballare sul suo servizio, forse anche colpito al cuore da qualche errore di troppo nello spareggio della seconda partita. Al quinto e al settimo giocato Berretti costruisce palle break in quantità, al primo tentativo il colpaccio riesce, e senza scossoni si arriva al decimo, decisivo gioco.

Mille fantasmi possono farsi largo nella testa di chi pensava in avvio di avere un match semplice. Berrettini cede il primo e terzo scambio, è brutale sul quarto, e con un pizzico di fortuna chiude il match.

Lascia il primo commento

Rispondi